novembre 20, 2017

Stati del Mondo. 56.7 EAU: Umm al-Qaywayn.

B. S. 56.6: Sharja ↔ 57: Eritrea
Mondo. 56. EAU → 56.1 Abu Dhabi
«Umm al-Quwain (in arabo: أم القيوين Umm al Quwwayn), anche Umm al Qiwain, Umm al-Qawain, Umm al-Qaywayn, Umm el-Qiwain, Umm al-Qiwain o Umm al-Qaiwain, è uno dei sette emirati degli Emirati Arabi Uniti. Situato nel nord del paese, si affaccia sul Golfo Persico. L'emirato è stato governato, fino alla sua morte, da bin Rashid Ahmad Al Mu'alla, che era un membro del Consiglio Supremo degli Emirati Arabi Uniti dal 1981. L'emirato ha 68.000 abitanti (che rende l'emirato il meno popolato della federazione) e ha una superficie di circa 750 km2. È compreso tra l'emirato di Ras al-Khaimah e quello di Sharjah.» (Wikipedia)

B.S.T. Google map.
Emirati Arabi Uniti.
• Gli Emirati Arabi Uniti sono membri di CCG, Lega Araba, OCI, ONU, OPEC, WTO.
• Federazione di Emirati. sette emirati noti come “Costa dei Pirati” (con riferimento all’attività un tempo diffusa tra le popolazioni rivierasche) e anche come “Stati della Tregua” (per la tregua tra il Regno Unito, che cercava di reprimere la pirateria e di controllare il commercio con il subcontinente indiano, e gli emirati conclusa nel 1853) furono assoggettati dal 1892 al protettorato britannico; dopo vari tentativi di unificazione, ottennero l’indipendenza il 2-XII-1971. In base alla Costituzione del 1971, emendata più volte, lo stato è una federazione di monarchie ereditarie assolute. La massima autorità federale è il Consiglio supremo dei sovrani (formato dai 7 emiri, ognuno dei quali è sovrano assoluto del proprio emirato) che elegge fra i suoi membri il Presidente (tradizionalmente l’emiro di Abu Dhabi); questi nomina il Primo Ministro (l’emiro del Dubai) e il Consiglio dei ministri, che si avvale come organo consultivo del Consiglio nazionale federale di 40 membri (di cui 20 eletti a suffragio ristretto).
• Etnie: così ripartite nel 2009 asiatici (75%), arabi (15%), altri (10%). La crescita demografica è rilevante. La forte presenza di lavoratori stranieri fa sì che i maschi prevalgano nettamente nella popolazione totale.
• Lingue: arabo (ufficiale).
• Religioni: nel 2005 Musulmani (62%), induisti (21%), cristiani (9%), buddisti (4%), altri (4%).

• Links ufficiali, istituzionali, utili:
Treccani.
– National Bureau of Statistics:  www.uaestatistics.gov.ae

B.S.T.G. - Vers. 1.2/20.11.2017
Viaggiatori.net  Wikipedia.it/img
Sommario: Parte Prima:  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Religione. - 7. Economia. - 8. Agricoltura. - 9. Allevamento e pesca. -  10. Industria. - 11. Risorse minerarie. - 12. Commercio. - 13. Turismo. - 14. Strade e comunicazioni. -   15. Difesa. - 16. Lingua. - 17. Letteratura. - 18. Arte. - 19. Filosofia. - 20. Istruzione. - 21. Giustizia.  - 22. Sanità. - 23. Geografia. - 24. Cartografia. -  25. Divisione amministrativa. - 26. Ordinamento politico e partiti politici. - 27. Carte costituzionali e leggi fondamentali. - 28. Diritto. – Parte Seconda:  i. /// 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia. – 6. Popolazione. –

Stati del Mondo. 56.6 EAU: Sharja.

B. S. 56.5: Ras al-Khaima ↔ 56.7: Umm al-Qaywayn
Mondo. 56. EAU → 56.1 Abu Dhabi
Sharja (Arabo الشارقة , al-Shāriqa) è uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti, compreso tra Umm al-Qaywayn e Dubai. La capitale dell'emirato è l'omonima città di Sharjah che conta circa 519.000 abitanti (stima del 2003). L'emirato si estende per circa sedici chilometri sulla costa del Golfo Persico e per più di ottanta chilometri nell'entroterra. Fanno parte del territorio anche tre exclave affacciate sul golfo dell'Oman, Kalbā, Dibbā al-Ḥiṣn e Khawr Fakkān La popolazione è stimata in 639.298 abitanti. La lingua ufficiale è l'arabo.

B.S.T. Google map.
Emirati Arabi Uniti.
• Gli Emirati Arabi Uniti sono membri di CCG, Lega Araba, OCI, ONU, OPEC, WTO.
• Federazione di Emirati. sette emirati noti come “Costa dei Pirati” (con riferimento all’attività un tempo diffusa tra le popolazioni rivierasche) e anche come “Stati della Tregua” (per la tregua tra il Regno Unito, che cercava di reprimere la pirateria e di controllare il commercio con il subcontinente indiano, e gli emirati conclusa nel 1853) furono assoggettati dal 1892 al protettorato britannico; dopo vari tentativi di unificazione, ottennero l’indipendenza il 2-XII-1971. In base alla Costituzione del 1971, emendata più volte, lo stato è una federazione di monarchie ereditarie assolute. La massima autorità federale è il Consiglio supremo dei sovrani (formato dai 7 emiri, ognuno dei quali è sovrano assoluto del proprio emirato) che elegge fra i suoi membri il Presidente (tradizionalmente l’emiro di Abu Dhabi); questi nomina il Primo Ministro (l’emiro del Dubai) e il Consiglio dei ministri, che si avvale come organo consultivo del Consiglio nazionale federale di 40 membri (di cui 20 eletti a suffragio ristretto).
• Etnie: così ripartite nel 2009 asiatici (75%), arabi (15%), altri (10%). La crescita demografica è rilevante. La forte presenza di lavoratori stranieri fa sì che i maschi prevalgano nettamente nella popolazione totale.
• Lingue: arabo (ufficiale).
• Religioni: nel 2005 Musulmani (62%), induisti (21%), cristiani (9%), buddisti (4%), altri (4%).

• Links ufficiali, istituzionali, utili:
Treccani.
– National Bureau of Statistics:  www.uaestatistics.gov.ae

B.S.T.G. - Vers. 1.2/20.11.2017
Viaggiatori.net  Wikipedia.it/img
Sommario: Parte Prima:  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Religione. - 7. Economia. - 8. Agricoltura. - 9. Allevamento e pesca. -  10. Industria. - 11. Risorse minerarie. - 12. Commercio. - 13. Turismo. - 14. Strade e comunicazioni. -   15. Difesa. - 16. Lingua. - 17. Letteratura. - 18. Arte. - 19. Filosofia. - 20. Istruzione. - 21. Giustizia.  - 22. Sanità. - 23. Geografia. - 24. Cartografia. -  25. Divisione amministrativa. - 26. Ordinamento politico e partiti politici. - 27. Carte costituzionali e leggi fondamentali. - 28. Diritto. – Parte Seconda:  i. /// 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia. – 6. Popolazione. –

Stati del Mondo. 56.5 EAU: Ras al-Khaima.

B. S. 56.4: Fujaira ↔ 56.6: Sharja
Mondo. 56. EAU → 56.1 Abu Dhabi
Ras al-Khaima (Arabo رأس الخيمة, Raʾs al-Khayma) è uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti. Si affaccia sul Golfo Persico ed è vicino all'emirato di Umm al-Qaywayn. L'8 agosto 2009 Alinghi, il defender della Coppa America, scelse questo emirato come prossima sede dell'America's Cup[1]. Successivamente Alinghi fu costretta a rinunciare ad organizzare la manifestazione in questo emirato dopo la sentenza della Corte Suprema di New York del 27 ottobre 2009[2]. (Wikipedia)

B.S.T. Google map.
Emirati Arabi Uniti.
• Gli Emirati Arabi Uniti sono membri di CCG, Lega Araba, OCI, ONU, OPEC, WTO.
• Federazione di Emirati. sette emirati noti come “Costa dei Pirati” (con riferimento all’attività un tempo diffusa tra le popolazioni rivierasche) e anche come “Stati della Tregua” (per la tregua tra il Regno Unito, che cercava di reprimere la pirateria e di controllare il commercio con il subcontinente indiano, e gli emirati conclusa nel 1853) furono assoggettati dal 1892 al protettorato britannico; dopo vari tentativi di unificazione, ottennero l’indipendenza il 2-XII-1971. In base alla Costituzione del 1971, emendata più volte, lo stato è una federazione di monarchie ereditarie assolute. La massima autorità federale è il Consiglio supremo dei sovrani (formato dai 7 emiri, ognuno dei quali è sovrano assoluto del proprio emirato) che elegge fra i suoi membri il Presidente (tradizionalmente l’emiro di Abu Dhabi); questi nomina il Primo Ministro (l’emiro del Dubai) e il Consiglio dei ministri, che si avvale come organo consultivo del Consiglio nazionale federale di 40 membri (di cui 20 eletti a suffragio ristretto).
• Etnie: così ripartite nel 2009 asiatici (75%), arabi (15%), altri (10%). La crescita demografica è rilevante. La forte presenza di lavoratori stranieri fa sì che i maschi prevalgano nettamente nella popolazione totale.
• Lingue: arabo (ufficiale).
• Religioni: nel 2005 Musulmani (62%), induisti (21%), cristiani (9%), buddisti (4%), altri (4%).

• Links ufficiali, istituzionali, utili:
Treccani.
– National Bureau of Statistics:  www.uaestatistics.gov.ae

B.S.T.G. - Vers. 1.2/20.11.2017
Viaggiatori.net  Wikipedia.it/img
Sommario: Parte Prima:  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Religione. - 7. Economia. - 8. Agricoltura. - 9. Allevamento e pesca. -  10. Industria. - 11. Risorse minerarie. - 12. Commercio. - 13. Turismo. - 14. Strade e comunicazioni. -   15. Difesa. - 16. Lingua. - 17. Letteratura. - 18. Arte. - 19. Filosofia. - 20. Istruzione. - 21. Giustizia.  - 22. Sanità. - 23. Geografia. - 24. Cartografia. -  25. Divisione amministrativa. - 26. Ordinamento politico e partiti politici. - 27. Carte costituzionali e leggi fondamentali. - 28. Diritto. – Parte Seconda:  i. /// 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia. – 6. Popolazione. –

Stati del Mondo. 56.4 EAU: Fujaira.

B. S. 56.3: Dubai ↔ 56.5: Ras al-Khaima
Mondo. 56. EAU → 56.1 Abu Dhabi
«Fujaira (in arabo: لفجيرة‎, al-Fujayra) è uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti. In particolare è l'unico che si affaccia solamente sul golfo di Oman e quindi sull'Oceano Indiano.» (Wikipedia)

B.S.T. Google map.
Emirati Arabi Uniti.
• Gli Emirati Arabi Uniti sono membri di CCG, Lega Araba, OCI, ONU, OPEC, WTO.
• Federazione di Emirati. sette emirati noti come “Costa dei Pirati” (con riferimento all’attività un tempo diffusa tra le popolazioni rivierasche) e anche come “Stati della Tregua” (per la tregua tra il Regno Unito, che cercava di reprimere la pirateria e di controllare il commercio con il subcontinente indiano, e gli emirati conclusa nel 1853) furono assoggettati dal 1892 al protettorato britannico; dopo vari tentativi di unificazione, ottennero l’indipendenza il 2-XII-1971. In base alla Costituzione del 1971, emendata più volte, lo stato è una federazione di monarchie ereditarie assolute. La massima autorità federale è il Consiglio supremo dei sovrani (formato dai 7 emiri, ognuno dei quali è sovrano assoluto del proprio emirato) che elegge fra i suoi membri il Presidente (tradizionalmente l’emiro di Abu Dhabi); questi nomina il Primo Ministro (l’emiro del Dubai) e il Consiglio dei ministri, che si avvale come organo consultivo del Consiglio nazionale federale di 40 membri (di cui 20 eletti a suffragio ristretto).
• Etnie: così ripartite nel 2009 asiatici (75%), arabi (15%), altri (10%). La crescita demografica è rilevante. La forte presenza di lavoratori stranieri fa sì che i maschi prevalgano nettamente nella popolazione totale.
• Lingue: arabo (ufficiale).
• Religioni: nel 2005 Musulmani (62%), induisti (21%), cristiani (9%), buddisti (4%), altri (4%).

• Links ufficiali, istituzionali, utili:
Treccani.
– National Bureau of Statistics:  www.uaestatistics.gov.ae

B.S.T.G. - Vers. 1.2/20.11.2017
Viaggiatori.net  Wikipedia.it/img
Sommario: Parte Prima:  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Religione. - 7. Economia. - 8. Agricoltura. - 9. Allevamento e pesca. -  10. Industria. - 11. Risorse minerarie. - 12. Commercio. - 13. Turismo. - 14. Strade e comunicazioni. -   15. Difesa. - 16. Lingua. - 17. Letteratura. - 18. Arte. - 19. Filosofia. - 20. Istruzione. - 21. Giustizia.  - 22. Sanità. - 23. Geografia. - 24. Cartografia. -  25. Divisione amministrativa. - 26. Ordinamento politico e partiti politici. - 27. Carte costituzionali e leggi fondamentali. - 28. Diritto. – Parte Seconda:  i. /// 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia. – 6. Popolazione. –

Stati del Mondo. 56.3 EAU: Dubai.

B. S. 56.2: Ajman ↔ 56.4: Fujairia
Mondo. 56. EAU → 56.1 Abu Dhabi
«L'Emirato di Dubai (in arabo: إمارة دبيّ‎, Imārat Dubayy) è uno dei sette emirati dello Stato degli Emirati Arabi Uniti. La sua capitale è la città di Dubai. Dubai ha la più grande popolazione ed è il secondo più grande emirato per area dopo Abu Dhabi. Dubai e Abu Dhabi, secondo la legislazione nazionale, sono inoltre gli unici due emirati ad avere potere di veto riguardo a questioni critiche di rilevanza nazionale. Dal 2006 l'emiro di Dubai è Mohammed bin Rashid Al Maktum.» (Wikipedia)

B.S.T. Google map.
Emirati Arabi Uniti.
• Gli Emirati Arabi Uniti sono membri di CCG, Lega Araba, OCI, ONU, OPEC, WTO.
• Federazione di Emirati. sette emirati noti come “Costa dei Pirati” (con riferimento all’attività un tempo diffusa tra le popolazioni rivierasche) e anche come “Stati della Tregua” (per la tregua tra il Regno Unito, che cercava di reprimere la pirateria e di controllare il commercio con il subcontinente indiano, e gli emirati conclusa nel 1853) furono assoggettati dal 1892 al protettorato britannico; dopo vari tentativi di unificazione, ottennero l’indipendenza il 2-XII-1971. In base alla Costituzione del 1971, emendata più volte, lo stato è una federazione di monarchie ereditarie assolute. La massima autorità federale è il Consiglio supremo dei sovrani (formato dai 7 emiri, ognuno dei quali è sovrano assoluto del proprio emirato) che elegge fra i suoi membri il Presidente (tradizionalmente l’emiro di Abu Dhabi); questi nomina il Primo Ministro (l’emiro del Dubai) e il Consiglio dei ministri, che si avvale come organo consultivo del Consiglio nazionale federale di 40 membri (di cui 20 eletti a suffragio ristretto).
• Etnie: così ripartite nel 2009 asiatici (75%), arabi (15%), altri (10%). La crescita demografica è rilevante. La forte presenza di lavoratori stranieri fa sì che i maschi prevalgano nettamente nella popolazione totale.
• Lingue: arabo (ufficiale).
• Religioni: nel 2005 Musulmani (62%), induisti (21%), cristiani (9%), buddisti (4%), altri (4%).

• Links ufficiali, istituzionali, utili:
Treccani.
– National Bureau of Statistics:  www.uaestatistics.gov.ae

B.S.T.G. - Vers. 1.2/20.11.2017
Viaggiatori.net  Wikipedia.it/img
Sommario: Parte Prima:  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Religione. - 7. Economia. - 8. Agricoltura. - 9. Allevamento e pesca. -  10. Industria. - 11. Risorse minerarie. - 12. Commercio. - 13. Turismo. - 14. Strade e comunicazioni. -   15. Difesa. - 16. Lingua. - 17. Letteratura. - 18. Arte. - 19. Filosofia. - 20. Istruzione. - 21. Giustizia.  - 22. Sanità. - 23. Geografia. - 24. Cartografia. -  25. Divisione amministrativa. - 26. Ordinamento politico e partiti politici. - 27. Carte costituzionali e leggi fondamentali. - 28. Diritto. – Parte Seconda:  i. /// 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia. – 6. Popolazione. –

Stati del Mondo. 56.2 EAU: Ajman.

B. S. 56.1: Abu Dhabi ↔ 56.3: Dubai.
Mondo. 56. EAU → 56.1 Abu Dhabi
ʿAjman[1] (in arabo: عجمان‎, ʿAğmān, traslitterato anche ʿUğmān) è il più piccolo Stato membro degli Emirati Arabi Uniti. Ha una superficie di 250 km²[1] e la capitale è la città di Ajmān. Situata sul bordo del Golfo Persico comprende due enclave agricole nell'interno del paese: Maṣfūt (a 110 km a SE) e Manāma (60 km a E). La principale attività economica è l'agricoltura, con le colture di datteri, e la pesca[1]. La sua popolazione è di circa 135.000 abitanti (nei primi anni novanta erano 64.000[1]), principalmente raggruppati nella capitale omonima. La popolazione ha conosciuto una forte crescita in questi ultimi anni a causa dell'immigrazione proveniente dagli altri emirati di Dubai e di Sharjah (arabo Shāriqa), come pure da altri paesi. Suo sovrano attuale è l'Emiro Shaykh Ḥumayd bin Rāshid al-Nuʿaymī. Il principe ereditario è Shaykh ʿAmmār bin Ḥumayd al-Nuʿaymī.» (Wikipedia)

B.S.T. Google map.
Emirati Arabi Uniti.
• Gli Emirati Arabi Uniti sono membri di CCG, Lega Araba, OCI, ONU, OPEC, WTO.
• Federazione di Emirati. sette emirati noti come “Costa dei Pirati” (con riferimento all’attività un tempo diffusa tra le popolazioni rivierasche) e anche come “Stati della Tregua” (per la tregua tra il Regno Unito, che cercava di reprimere la pirateria e di controllare il commercio con il subcontinente indiano, e gli emirati conclusa nel 1853) furono assoggettati dal 1892 al protettorato britannico; dopo vari tentativi di unificazione, ottennero l’indipendenza il 2-XII-1971. In base alla Costituzione del 1971, emendata più volte, lo stato è una federazione di monarchie ereditarie assolute. La massima autorità federale è il Consiglio supremo dei sovrani (formato dai 7 emiri, ognuno dei quali è sovrano assoluto del proprio emirato) che elegge fra i suoi membri il Presidente (tradizionalmente l’emiro di Abu Dhabi); questi nomina il Primo Ministro (l’emiro del Dubai) e il Consiglio dei ministri, che si avvale come organo consultivo del Consiglio nazionale federale di 40 membri (di cui 20 eletti a suffragio ristretto).
• Etnie: così ripartite nel 2009 asiatici (75%), arabi (15%), altri (10%). La crescita demografica è rilevante. La forte presenza di lavoratori stranieri fa sì che i maschi prevalgano nettamente nella popolazione totale.
• Lingue: arabo (ufficiale).
• Religioni: nel 2005 Musulmani (62%), induisti (21%), cristiani (9%), buddisti (4%), altri (4%).

• Links ufficiali, istituzionali, utili:
Treccani.
– National Bureau of Statistics:  www.uaestatistics.gov.ae

B.S.T.G. - Vers. 1.2/20.11.2017
Viaggiatori.net  Wikipedia.it/img
Sommario: Parte Prima:  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Religione. - 7. Economia. - 8. Agricoltura. - 9. Allevamento e pesca. -  10. Industria. - 11. Risorse minerarie. - 12. Commercio. - 13. Turismo. - 14. Strade e comunicazioni. -   15. Difesa. - 16. Lingua. - 17. Letteratura. - 18. Arte. - 19. Filosofia. - 20. Istruzione. - 21. Giustizia.  - 22. Sanità. - 23. Geografia. - 24. Cartografia. -  25. Divisione amministrativa. - 26. Ordinamento politico e partiti politici. - 27. Carte costituzionali e leggi fondamentali. - 28. Diritto. – Parte Seconda:  i. /// 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia. – 6. Popolazione. –

Stati del Mondo. 56.1 EAU: Abu Dhabi.

B. S. 56: EAU ↔ 56.2: Ajman.
Mondo. 56. EAU → 56.1 Abu Dhabi
«Abu Dhabi o, più correttamente, Abu Ẓaby (in arabo: أبوظبي‎, Abū Ẓabī, letteralmente "il padre della gazzella"), è uno dei sette emirati che compongono dal 1971 gli Emirati Arabi Uniti, nel sud-est del golfo Persico. È il più grande emirato per superficie con i suoi 73.548 km² (che rappresentano circa l'86% della superficie totale degli Emirati Arabi Uniti), e il secondo per popolazione, dopo Dubai. Qui hanno sede le compagnie petrolifere, molte ambasciate straniere e il governo federale. I ricavi principali dell'emirato provengono dall'industria e dall'edilizia. Questi ricavi hanno contribuito al 65,5% dell'economia degli Emirati Arabi Uniti nel 2008. Abu Dhabi è anche il nome della città capitale dell'emirato e degli Emirati Arabi Uniti.» (Wikipedia)

B.S.T. Google map.
Emirati Arabi Uniti.
• Gli Emirati Arabi Uniti sono membri di CCG, Lega Araba, OCI, ONU, OPEC, WTO.
• Federazione di Emirati. sette emirati noti come “Costa dei Pirati” (con riferimento all’attività un tempo diffusa tra le popolazioni rivierasche) e anche come “Stati della Tregua” (per la tregua tra il Regno Unito, che cercava di reprimere la pirateria e di controllare il commercio con il subcontinente indiano, e gli emirati conclusa nel 1853) furono assoggettati dal 1892 al protettorato britannico; dopo vari tentativi di unificazione, ottennero l’indipendenza il 2-XII-1971. In base alla Costituzione del 1971, emendata più volte, lo stato è una federazione di monarchie ereditarie assolute. La massima autorità federale è il Consiglio supremo dei sovrani (formato dai 7 emiri, ognuno dei quali è sovrano assoluto del proprio emirato) che elegge fra i suoi membri il Presidente (tradizionalmente l’emiro di Abu Dhabi); questi nomina il Primo Ministro (l’emiro del Dubai) e il Consiglio dei ministri, che si avvale come organo consultivo del Consiglio nazionale federale di 40 membri (di cui 20 eletti a suffragio ristretto).
• Etnie: così ripartite nel 2009 asiatici (75%), arabi (15%), altri (10%). La crescita demografica è rilevante. La forte presenza di lavoratori stranieri fa sì che i maschi prevalgano nettamente nella popolazione totale.
• Lingue: arabo (ufficiale).
• Religioni: nel 2005 Musulmani (62%), induisti (21%), cristiani (9%), buddisti (4%), altri (4%).

• Links ufficiali, istituzionali, utili:
Treccani.
– National Bureau of Statistics:  www.uaestatistics.gov.ae

B.S.T.G. - Vers. 1.2/20.11.2017
Viaggiatori.net  Wikipedia.it/img
Sommario: Parte Prima:  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Religione. - 7. Economia. - 8. Agricoltura. - 9. Allevamento e pesca. -  10. Industria. - 11. Risorse minerarie. - 12. Commercio. - 13. Turismo. - 14. Strade e comunicazioni. -   15. Difesa. - 16. Lingua. - 17. Letteratura. - 18. Arte. - 19. Filosofia. - 20. Istruzione. - 21. Giustizia.  - 22. Sanità. - 23. Geografia. - 24. Cartografia. -  25. Divisione amministrativa. - 26. Ordinamento politico e partiti politici. - 27. Carte costituzionali e leggi fondamentali. - 28. Diritto. – Parte Seconda:  i. /// 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia. – 6. Popolazione. –

novembre 15, 2017

Stati del mondo: 1. Afghanistan

B. S. Elenco Stati nel 2015 ↓ 2: Albania
• Stati confinanti: a N il Turkmenistan, l’Uzbekistan e il Tagikistan, a NE la Cina, a E e a S il Pakistan, a W l’Iran.
• L’Afghanistan ha una superficie di 652.864 kmq ed una popolazione di 13.051.358 abitanti censiti nel 1979, ma di 30.190.000 stimati nel 2008 compresi i nomadi ed i rifugiati all’estero; di 29.117.489 stimati nel 2010; di 25.000.100 stimati nel 2013 (densità 39 ab./kmq). La capitale dello stato è Kabul con una popolazione di 2.536.300 abitanti nel 2006, di 3.324.000 nel 2007, di 3.289.000 nel 2013.
Il working è permanente 
• Il territorio si estende sull’altopiano iranico, steppico e arido, ed è diviso dalle alte catene (oltre 5000 m) del Paropamisus e dell’Hindu Kush in due sezioni: una a N digradante verso il fiume Amu Darya, l’altra a S, con vasti bacini lacustri a regime variabile.
Il clima è secco, con forti escursioni termiche.

B.S.T. Google map.
Afghanistan.
• L’Afghanistan è membro dell’OCI e dell’ONU, osservatore OCS, SAARC, WTO.
• In base alla Costituzione del 2004, l’Afghanistan è una repubblica islamica presidenziale in cui è garantita libertà di culto a tutte le religioni.
• Etnie: così ripartite nel 2004 Pashtun (42%), Tagichi (27%), Uzbechi (9%), Hazari (9%), Turmeni 3%), altri (10%).
• Lingue: dari (ufficiale, è una forma di persiano ed è il più diffuso, parlato da almeno il 50 % della popolazione), pashto (ufficiale, parlato da circa il 35%), uzbeco e turkmeno sono lingue di origine turca e sono parlate da circa l'11% degli afghani. Altre lingue, in tutto diverse decine, sono parlate dalla restante popolazione.
• Religioni: nel 2015 musulmani sunniti (85%), musulmani sciiti (14 %), altri (1%).
Treccani.
• Links ufficiali:
– Central Statistics Organization: http://cso.gov.af/fa

– 

  B. / T. Ver. 1.7/8.11.17 | G.
 Wikipedia.it  Fonte cartina.
Sommario: Parte Prima: Strutture.  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Partiti e movimenti politici. - 7. Religione. -  8. Divisione amministrativa. – 9. Diritto. – 10. Costituzione vigente. - 11. Giustizia. – 12. Sanità. -  13. Difesa. - 14. Economia. - 15. Agricoltura. - 16. Allevamento e pesca. -  17. Industria. - 18. Risorse minerarie. - 19. Commercio. - 20. Turismo. - 21. Strade e comunicazioni. - 22. Lingua. - 23. Letteratura. - 24. Arte. - 25. Filosofia. - 26. Istruzione. - 27. Geografia. - 28. Cartografia. - 29. Video You Tube. – Parte Seconda: Eventi e dinamica politica.  i. - Parte Terza: Letteratura. /// – Parte Seconda:  i. Le vere ragioni di una guerra. - ii. La posizione all’ONU sul rapporto Goldstone. - iii. L’oppio afghano invade la Russia. - iv. Gli occhi scomodi di Gino Strada.  v. Dizionario di Politica: voce “Afghanistan”. vi. L’altra storia: “La storia afgana soppressa: Il socialismo, al-Qaida e la Chevron”. - vii.  Afghanistan: gli USA sponsorizzarono al-Qaida per abbattere un governo socialista. –
B. T. S. Gmap. -
Wikipedia: it - en - de - fr - sp -
1. Attualità geopolitica. –  «Nel 2016-17 si è confermata l’inadeguatezza delle forze armate afghane nel contrastare l’iniziativa delle milizie taliban, che hanno ampliato le aree sotto il loro controllo; sono inoltre proseguiti gli attacchi, iniziati nel 2015, dei miliziani legati al gruppo integralista “Stato islamico”. L’inasprimento del conflitto colpisce in particolare i civili: il triennio 2014-16 è stato quello con più vittime dal 2001 (oltre 10 000). Le possibilità di una soluzione diplomatica sono ridotte dagli interessi contrapposti degli USA, della Russia, intenzionata a sostituire la propria influenza a quella statunitense, e dei paesi confinanti, tra cui la Cina, che ha iniziato a condurre operazioni congiunte di polizia in territorio afghano.» (DeA)


2. I principali parametri. – L’Afghanistan è una repubblica islamica. Protettorato britannico dal 1879, l’Afghanistan proclamò l’indipendenza nel 1919 raggiungendo una certa stabilità politico-istituzionale con la costituzione del regno di Zahir Shah nel 1933. Nel 1973 il sovrano fu deposto e fu proclamata la repubblica. Nel 1978 un colpo di stato instaurò nel paese un regime comunista, appoggiato da un contingente d’invasione sovietico. Contro il regime si sviluppò presto una guerriglia, sostenuta da USA e Pakistan: nel 1989 i sovietici lasciarono il paese e il regime sopravvisse fino al 1992. Nel 1996 le milizie integraliste dei taliban occuparono Kābul instaurando la legge islamica (sharī‘a) e trasformando la repubblica in un emirato islamico (26-X-1997). Le principali forze di opposizione si raggrupparono nell’Alleanza del Nord, sotto il comando del leader tagico Ahmed Shah Massud (poi ucciso in un attentato il 9-IX-2001), riuscendo a prendere il controllo di alcune aree ma senza conquistare la capitale. Il quadro politico è cambiato nel 2001 in seguito al rifiuto del governo dei taliban di consegnare Osama bin Laden, il saudita capo di al-Qaida, accusato di essere l’ispiratore degli attentati dell’11-IX-2001 a New York e Washington. Le forze armate USA e NATO sono intervenute provocando la rapida caduta del regime e occupando il paese attraverso la Forza internazionale di assistenza e sicurezza (ISAF), sotto comando NATO dal 2003. Nonostante ampie zone del paese siano sotto controllo dei taliban, soprattutto nelle regioni sud-orientali, a fine 2014 è terminata la missione ISAF, e le truppe NATO sono state ridotte a circa 12 000 unità con compiti di addestramento e supporto; gli USA continuano inoltre a compiere interventi aerei a supporto delle forze governative. Nel 2002 l’assemblea dei capi tribali (Loya Jirga) ha eletto il Presidente della Repubblica e nel 2005 si sono tenute elezioni parlamentari che hanno completato il processo di riforma istituzionale nel paese. Gli eletti in Parlamento e nei consigli provinciali sono formalmente “indipendenti” e rappresentano i principali gruppi tribali del paese. In base alla Costituzione del 2004, l’Afghanistan è una repubblica islamica presidenziale in cui è garantita libertà di culto a tutte le religioni. Il Presidente è eletto a suffragio diretto con mandato di 5 anni, rieleggibile per una sola volta. Il Parlamento è composto dal Consiglio degli Anziani (102 membri eletti per un terzo dai consigli distrettuali, con mandato di 3 anni, per un terzo dai consigli provinciali, con mandato di 4 anni, e per un terzo nominati dal Presidente con mandato di 5 anni) e dal Consiglio del Popolo (fino a 250 membri eletti a suffragio diretto con mandato di 5 anni; due seggi per provincia sono riservati a donne). La Corte Suprema è formata da 9 giudici (in gran parte mullah) nominati dal Presidente; la maggioranza delle cause viene affidata ai consigli degli anziani che decidono secondo tradizioni tribali. Fonte: DeA.


novembre 14, 2017

Stati del mondo: 11. Austria

B. 10: Australia ↔ 12: Azerbaigian
Stati del Mondo.
• Confini: a N con la Rep. Ceca, a E con la Slovacchia e l’Ungheria, a S con la Slovenia e l’Italia, a W con la Svizzera e il Liechtenstein e a NW con la Germania.
• Il territorio ha una superficie di 83.871 kmq e una popolazione di 8.032.926 abitanti censiti nel 2001 e di 8.342.600 stimati nel 2008 con una densità di 99 ab./kmq. La capitale Vienna conta 1.678.600 abitanti nel 2008 e con l’agglomerato urbano, la Grande Vienna, 2.000.000 ab. nel 2008.
• Oltre il 70 % del territorio è costituito dal versante nordorientale delle Alpi; il rimanente è occupato dalle colline e pianure del bacino danubiano e dall’estremità occidentale del bassopiano pannonico. Nella parte centrale del settore alpino si trovano le cime più elevate. I principali fiumi sono il Danubio, l’Inn, il Traun, il Mur e la Drava.
• Membro di: Consiglio d’Europa, EBRD, OCDE, ONU, OSCE, UE, WTO.

Stati del mondo: 3. Algeria.

B. 2: Albania ↔ 4: Andorra
• Confini: E con la Tunisia e la Libia, a S con il Niger, il Mali e la Mauritania e a W con il Marocco; a N si affaccia al Mar Mediterraneo.
• Il territorio ha una superficie di 2.381.741 kmq e una popolazione di 34.459.729 abitanti censiti nel 2008 con una densità di 15 ab./kmq. La capitale Algeri conta 1.790.700 abitanti nel 2004. Con l’agglomerato urbano 3.749.768 nel 2008.
• Da N a S si succedono il Tell costiero irriguo e fertile. con clima mediterraneo; i territori montuosi dell’Atlante Telliano a N e dell’Atlante Sahariano a S, separati da un altopiano arido e steppico; il deserto del Sahara, disseminato di oasi e elevato a S nel massiccio dell’Ahaggar (mt Tahat, 2918 m).
• Membro di: Lega Araba, OCI, ONU, OPEC, UA.
- Office Nationale de Statistiques.

Sommario: Parte Prima: Strutture.  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Partiti e movimenti politici. - 7. Religione. -  8. Divisione amministrativa. – 9. Diritto. – 10. Costituzione vigente. - 11. Giustizia. – 12. Sanità. -  13. Difesa. - 14. Economia. - 15. Agricoltura. - 16. Allevamento e pesca. -  17. Industria. - 18. Risorse minerarie. - 19. Commercio. - 20. Turismo. - 21. Strade e comunicazioni. - 22. Lingua. - 23. Letteratura. - 24. Arte. - 25. Filosofia. - 26. Istruzione. - 27. Geografia. - 28. Cartografia. - 29. Video You Tube. – Parte Seconda: Eventi e dinamica politica.  i. - Parte Terza: Letteratura. ///

Top.

Stati del mondo: 2. Albania.

B. 1: Afghanistan ↔ 3: Algeria
• Confini: a N con la Serbia e il Montenegro, a NE con la Macedonia e a SE con la Grecia. A W si affaccia con il Mare Adriatico e il Canale d’Otranto.
• Ha una superficie di 28.748 kmq ed una popolazione di 3.069.275 abitanti censiti nel 2001 e di 3.194.972 abitanti stimati nel 2010 con una densità di 111 ab. per kmq. Capitale è Tirana conta 406.000 abitanti nel 2007.
• Il Il territorio è in gran parte montuoso con l’eccezione del litorale che è pianeggiante e a tratti paludoso. I fiumi più importanti sono il Drin, lo Shkumbin, il Semani e la Voiussa; parzialmente albanesi sono i laghi di Scutari, Ocrida e Prespa.
• Membro di: Consiglio d’Europa, EBRD, OCI, ONU, OSCE, WTO. Associato UE ed ora anche NATO.
- Utenti internet: 412 ogni 1000 abitanti, di cui 28,5 DSL nel 209.

Sommario: Parte Prima: Strutture.  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forma di governo. - 6. Partiti e movimenti politici. - 7. Religione. -  8. Divisione amministrativa. – 9. Diritto. – 10. Costituzione vigente. - 11. Giustizia. – 12. Sanità. -  13. Difesa. - 14. Economia. - 15. Agricoltura. - 16. Allevamento e pesca. -  17. Industria. - 18. Risorse minerarie. - 19. Commercio. - 20. Turismo. - 21. Strade e comunicazioni. - 22. Lingua. - 23. Letteratura. - 24. Arte. - 25. Filosofia. - 26. Istruzione. - 27. Geografia. - 28. Cartografia. - 29. Video You Tube. – Parte Seconda: Eventi e dinamica politica.  i. - Parte Terza: Letteratura. ///

Top.

novembre 11, 2017

Stati del Mondo: 94. Kosovo

B. 93: Kiribati ↔ 95: Kuwait
• Confini: a N e a E con la Serbia, a W con il Montenegro, a SW con l'Albania e a S con la Macedonia.
• Il territorio è montuoso.
• Il clima è continentae.
• Membro di: CEFTA, EBRD, associato UE.


Vers. 1.0/30.1.11
Fonte: Wikipedia.
Sommario: 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. –

1. Parametri principali. –

2. Note storiche. –

3. Economia. –

Torna al Sommario.
Top.


novembre 05, 2017

I. Trattati internazionali

H. Criticità

G. Concetti geopolitici

F2. Oriente Moderno, 1921-1939

 F1.  ← | Bottom. | → G.






Il nostro programma.

Sezione storico-politica:
Amedeo Giannini: La questione Orientale alla Conferenza della Pace.
G. Crolla: La Siria e la competizione anglo-francese.

F3.
F4.
F5.
F6.

Top.