novembre 10, 2010

Stati del mondo: 81. Honduras

B.S. 80: Haiti ↔ 82: India
• Confini: terrestri 1520 km; marittimi: 820.
- a S confina con il Nicaragua, a W con El Salvador e il Guatemala. A N è bagnato dal Mar delle Antille, a S si affaccia all’Oceano Pacifico.
• L'Honduras ha una superficie di 112.492 kmq e una popolazione di 6.535.344 abitanti censiti nel 2001 e di 7.707.000 stimati nel 2008 con una densità di 69 ab./kmq. La capitale Tegucigalpa conta 944.400 abitanti nel 2007.
• Il territorio è in prevalenza montuoso. Il clima è temperato dall’altezza con precipitazioni abbondanti nelle zone esposte esposte agli alisei, siccitoso nel lato al riparo da questi.



B.T.S. Gmp.
Honduras.
• Membro di: OAS, ONU, e WTO.













• Links: 
- Instituto Nacional de Estadística.

B.T. Gmap. Vers. 1.2 / 12.12.17
Sommario. Strutture.  1. Attualità geopolitica. - 2. I principali parametri. - 3. Note storiche. -  4. Popolazione. - 5. Ordinamento dello Stato e forme di governo. - 6. Partiti e movimenti politici. - 7. Religione. -  8. Divisione amministrativa. – 9. Diritto. – 10. Costituzione vigente. - 11. Giustizia. – 12. Sanità. -  13. Difesa. - 14. Economia. - 15. Agricoltura. Flora. Fauna. - 16. Allevamento e pesca. -  17. Industria. - 18. Risorse minerarie. - 19. Commercio. - 20. Turismo. - 21. Strade e comunicazioni. - 22. Lingua. - 23. Letteratura. - 24. Arte. - 25. Filosofia. - 26. Istruzione. - 27. Geografia. - 28. Cartografia. - 29. Video You Tube. - 30. Guerre e conflitti. – Parte Seconda: Eventi e dinamica politica.  i. "L’Honduras di oggi, tra malaffare ed economia che non decolla".  – - Parte Terza: Letteratura. a.
 ///

2. Parametri principali. – Nel settembre 1992 la Corte internazionale di Giustizia dell’Aja ha assegnato all’Honduras l’isola di El Tigre, nel Golfo di Fonseca (rivendicata dal Nicaragua); nel dicembre 2003 la stessa Coorte ha respinto in via definitiva le pretese territoriali di El Salvador confermando il corso del fiume Goascarán come linea di confine fra i due paesi: l’Honduras ha mantenuto così il suo accesso all’Oceano Pacifico. Già colonia spagnola, l’Honduras divenne indipendente il 15 settembre 1821 e completamente sovrano il 5 novembre 1838.

10. Economia. – “L’Honduras è uno dei Paesi più disuguali della regione Centroamericana, con un’economia non diversificata, dunque vulnerabile agli shock esterni, e geograficamente esposto ai disastri climatici. È passato alla storia come la prima ‘Repubblica delle Banane’, nome dovuto alla sua economia basata sull’esportazione del frutto, principalmente verso gli Stati Uniti, e poi passato a descrivere gli Stati centroamericani le cui classi politiche sono state asservite agli interessi delle grandi compagnie bananeras statunitensi. Ancora oggi, l’economia si basa sull’esportazione delle banane e del caffè, mentre parallelamente l’Honduras si è trasformato in un punto fondamentale di passaggio per il traffico che trasporta la cocaina dai Paesi del Centroamerica e del Sud verso il Messico, ed infine negli Stati Uniti.” (CG)

11. Giustizia. – “Lo sviluppo del traffico di droga ha provocato un aumento progressivo della presenza di gang ed il Paese ha detenuto per lungo tempo il record di omicidi (diminuito del 28% nel 2016 ma con il 90% dei casi senza condanna, come il caso Cáceres). Nel 2014 la violenza ha raggiunto il suo massimo livello, e ha dato il via ad una delle più grandi ondate migratorie degli ultimi anni: bambini, adolescenti, e giovanissimi adulti si sono riversati verso Nord, preferendo il lungo e difficile viaggio verso gli Stati Uniti alla guerra quotidiana per le strade honduregne. Obama, per far fronte alla crisi, convinse il Congresso ad aumentare i fondi già stanziati per la regione sostenendo che la crisi migratoria sarebbe presto diventata materia di sicurezza nazionale statunitense.” (CG)

Parte Seconda.
Eventi e dinamica politica.

i. "L’Honduras di oggi, tra malaffare ed economia che non decolla" (CG, 11.12.17). – Sintesi e riduzione. Lo Stato centroamericano è sull’orlo di una crisi di nervi dalle elezioni di fine novembre, che non conoscono ancora un risultato definitivo. A quasi due anni dal brutale assassinio della celebre leader indigena e ambientalista, il Grupo Asesor Internacional de Personas Expertas (GAIPE) ha pubblicato un dossier che punta il dito contro l’impresa idroelettrica Empresa Desarrollos Energéticos Sociedad Anónima (DESA), il cui progetto Agua Zarca trovava in Cáceres la principale oppositrice. L’assassinio di Berta Cáceres si era aggiunto alla lunghissima striscia sanguinaria che tra il 2002 ed il 2014 ha visto la morte di 111 attivisti ambientalisti nel Paese. Un caso che per la Giustizia del Paese non ha ancora dei responsabili, e che è specchio dell’Honduras: problematiche gigantesche e poche soluzioni in tasca. L’Honduras è uno dei Paesi più disuguali della regione Centroamericana, con un’economia non diversificata, dunque vulnerabile agli shock esterni, e geograficamente esposto ai disastri climatici. È passato alla storia come la prima Repubblica delle Banane, nome dovuto alla sua economia basata sull’esportazione del frutto, principalmente verso gli Stati Uniti, e poi passato a descrivere gli Stati centroamericani le cui classi politiche sono state asservite agli interessi delle grandi compagnie bananeras statunitensi. Ancora oggi, l’economia si basa sull’esportazione delle banane e del caffè, mentre parallelamente l’Honduras si è trasformato in un punto fondamentale di passaggio per il traffico che trasporta la cocaina dai Paesi del Centroamerica e del Sud verso il Messico, ed infine negli Stati Uniti.

Top.

Nessun commento: