febbraio 26, 2011

Stati del mondo: 126. Nicaragua

16: Barbados ↔ 18: Belize
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z

• Confini: a N con l’Honduras, a S con la Costa Rica e si affaccia a E al Mare delle Antille e a W all’Oceano Pacifico.
• Il territorio ha una superficie di kmq 130.373 e una popolazione di 5.142.098 abitanti censiti nel 2005 e di 5.742.800 stimati nel 2009 con una densità di 44 ab./kmq. La capitale Managua conta 960.053 abitanti nel 2007 che erano 1.165.000 con l’agglomerato urbano nel 2005.
• La stretta pianura costiera occidentale assai fertile, prosegue in una depressione interna, in parte occupata dai laghi di Managua e di Nicaragua. Due catene montuose delimitano verso W la pianura orientale malsana e paludosa. Il clima è tropicale.
• Membro di: DR-CAFTA, OAS, ONU e WTO.
- Instituto Nacional de Información de Desarrollo.
- Utenti internet: 34,8 ogni 1000 abitanti nel 2009. DSL: 8,2 ogni 1000 nel 2009.

Vers. 1.0/17.2.11
122: Nepal ↔ 124: Niger
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z
Sommario: 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia.– 4. Popolazione. – 5. Giustizia. – 6. Difesa. –

1. Parametri principali. – È una repubblica. Presidente e capo del governo è Daniel Ortega Saavedra. Il 19 ottobre 2009 i giudici della Corte suprema, vicini al partito sandinista (FSLN), hanno rimosso gli ostacoli costituzionali alla ricandidatura del presidente Ortega nelle elezioni del 2011. Secondo la costituzione del 9 gennaio 1987, modificata nel 1995, il Presidente della Repubblica è eletto a suffragio universale e dura in carica 5 anni come l’Assemblea nazionale.

2. Note storiche. – Indipendente dal 1821, il Nicaragua fu occupato nel 1912 dagli USA, che si ritirarono nel 1933 dopo l’affermazione di una rivoluzione nazionalista guidata dal gen. Augusto Sandino. Dopo l’assassinio di Sandino si arì la lunga dittatura di Anastasio Somoza e dei suoi figli (1936-79). Dopo una lunga guerra civile, il potere passò al fronte sandinista di liberazione nazionale (FSLN). Gli USA reagirono sostenendo la guerriglia dei Contras che si protrasse fino agli accordi di pace del 1988. Alle elezioni del 1990 si affermò una coalizione antisandinista guidata da Violeta Chamorro. Il FSLN perse anche le successive elezioni fino al 2006, quando è tornato al potere con Daniel Ortega.

3. Economia. – Le principali colture commerciali sono caffé, canna da zucchero, frutta, arachidi e tabacco. Per l’autoconsumo si coltivano mais, riso, fagioli. Le foreste sono ricche di essenze pregiate: mogano, palissandro, albero della gomma. Le risorse minerarie comprendono oro, argento, salgemma e gesso. Nel 2005 è entrata in vigore l’Unione doganale tra Nicaragua, Honduras, El Salvador e Guatemala.

4. Popolazione. – Gruppi etnici sono costituiti da meticci per il 63%, da bianchi er il 14%, da neri per l’8%, da amerindi per il 5% e da altri per il restante 10%. Sono cattolici il 58,5%, protestanti il 21,6%, altri il 4,2%. La lingua ufficiale e parlata è lo spagnolo. Lingua locale tradizionale è il chibcha.

5. Giustizia. – Non è prevista la pena di morte.

6. Difesa. – È un paese funestato dalla guerriglia e dall’ingerenza USA, che armò i Contras.

Torna al Sommario.

Nessun commento: