maggio 17, 2010

Stati del mondo: 110. Marocco - Territori occupati dal Marocco: 1. Sahara Occidentale

Sinottica di «Geopolitica»
Home della «Questione sionista»
• Il territorio ha una superficie di 252.120 kmq e una popolazione di 417.054 abitanti censiti nel 2004 e di 497.000 stimati nel 2008 con una densità di 2 ab./kmq. Il capoluogo Laayoune conta 183.691 abitanti nel 2004. Presidente è Mohamed Abdelaziz. Si parla la lingua araba. La religione è musulmana sunnita.

• Membro di: UA.

Vers. 1.0/15.4.10
Precedente/Successivo
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z

1. Parametri principali. – Comprende i territori dell’Ex Sahara Spagnolo annessi dal Marocco nel 1976 e costituenti le province di Boujdour (100.120 kmq), Laayoune (39.360 kmq) e Es-Semara (61.760 kmq) e quelli annessi nel 1979 (ex Río de Oro, già amministrati dalla Mauritania col nome di Tiris El Gharbia) e costituenti la provincia di Oued-Eddahab (50.880 kmq, capoluogo Dakhla). La sovranità marocchina non ha avuto riconoscimento internazionale ed è stata contestata con le armi dal Polisario (Fronte popolare di liberazione del Saguiat el Hamra e del Río de Oro) che, col sostegno dell’Algeria, ha proclamato il 27 febbraio 1976 la Repubblica araba saharawi democratica (ammessa nell’OUA, attuale UA) nel 1982. I campi del Polisario si trovano nella regione di Tindouf, nel sud dell’Algeria.

2. Note storiche. – Dopo anni di scontri armati e un decennio circa di trattative il 16 novembre 1997 i rappresentanti del Marocco e del Polisario hanno firmato un primo accordo per l’autodeterminazione della regione. In vista di un futuro referendum è stato effettuato un censimento degli aventui diritto al voto: l’ONU ha rilevato nel 2000 poco più di 84.000 elettori. Il governo marocchino ha però sempre boicottato lo svolgimento di una consultazione popolare. Nel 2006 la missione dell’ONU nella regione (MINURSO) è stata prorogata per consentire l’esame di nuove proposte di pace.

Nessun commento: