maggio 09, 2010

Stati del mondo: 127. Niger

16: Barbados ↔ 18: Belize
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z

• Confini: a N con l’Algeria e la Libia, a E con il Ciad, a S con la Nigeria e il Benin, a SW con il Burkina Faso e a W con il Mali.
• Il territorio ha una superficie di 1.267.000 kmq e una popolazione di 11.060.291 abitanti censiti nel 2001 e di 14.296.816 stimati nel 2008 con una densità di 11 ab./kmq. La capitale Niamey conta 1.033.295 abitanti nel 2008.
• Il territorio è un altopiano interrotto nella parte centrale dal massiccio dell’Aïr (2022 m); verso NE, al di là della vasta regione sabbiosa del Ténéré, si rialza nel Plateau du Djado per digradare a SW verso la valle del fiume Niger e a SE nel bacino del lago Ciad. Il clima è desertico a nord nella regione del Ténéré e semidesertico nelle regioni meridionali, interessate solo da modeste precipitazioni nei mesi estivi.
• Membro di: CEDEAD, OCI, ONU, UA, WTO, Associato UE.
- Institut National de la Statistique.

Vers. 1.0/15.4.10
Precedente/Successivo
123: Nicaragua ↔ 125: Nigeria
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z
Sommario: 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia. – 6. Popolazione. –

1. Parametri principali. – In base alla Costituzione dle 22 maggio 1996, modificata con referendum nel 1999, il Presidente della Repubblica, che è anche capo dell’esecutivo, è eletto a suffragio diretto con mandato di 5 anni, al pari dell’Assemblea nazionale, composta da 113 membri.

2. Note storiche. – «Già colonia francese, il Niger ha ottenuto l’indipendenza il 3 agosto 1960. Nel 1974 si è affermato un regime militare, durato fino all’avvio del processo di transizione (1991): le elezioni politiche e presidenziali del 1993 hanno consentito l’insediamento di un governo formalmente democratico». Così il Calendario.

3. Economia. – Nonostante l’abbondanza di risorse minerarie il paese è uno dei più poveri del mondo sia per la corruzione sia perché i ricavi sono in gran parte trattenuti dalle compagnie minerarie. Il forte aumento demografico contribuisce ad aggravare la situazione e alimenta un intenso flusso migratorio verso l’Europa. L’attività più diffusa è l’agricoltura continuamente minacciata da carestie e desertificazione: colture di sussistenza (miglio, sorga, manioca, datteri, ortaggi) e allevamento (ovini e caprini). Il principale prodotto di piantagione è il tabacco. Sono presenti giacimenti di uranio, oltre a gesso, sale, ferro, oro. Le riserve di petrolio non sono ancora sfruttate.

4. Difesa. – Sono sempre attivi, nel N del paese, movimenti di resistenza dei tuareg un tempo organizzati nel FLAA (Fronte di liberazione dell’Aïr e dell’Azaouak); l’accordo di pace del 1995 è stato in gran parte disatteso.

5. Giustizia. – La pena di morte è formalmente in vigore.

6. Popolazione. – La crescita annua è stata del 3,3% nel 2002-2007 con un incremento del 34,5‰ nel 2007. I gruppi etnici sono così distribuiti: Hausa 55,3%, Djerma-Songhai 21%, Tuareg 9,3%, Fulbe 8,5%, Kanuri Manga 4,7%, Arabi 0,4%, Toubou 0,4%, Gourmantché 0,3%, altri 0,1%. Lingua ufficiale è il francese, ma idiomi locali sono il djerma, hausa, kanuri, poular, tamachek e altri idiomi locali. La religione è rappresentati per l’88,7% da musulmani sunniti.

Torna al Sommario.

Nessun commento: