marzo 02, 2011

Stati del mondo: 136. Papua Nuova Guinea

16: Barbados ↔ 18: Belize
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z

• Confini: Lo stato è costituito dal settore orientale dell’isola di Nuova Guinea, confinante con la provincia indonesiana di Papua, e dalle isole adiacenti tra cui le Isole dell’Ammiragliato, l’Arcipelago di Bismarck, le Salomone settentrionali, le Isole d’Entrecasteaux e Louisiade, nonché numerosi atolli minori.
• Il territorio ha una superficie di kmq 462.840 e una popolazione di 5.190.786 abitanti censiti nel 2000 e di 6.732.200 stimati nel 2009 con una densità di 15 ab./kmq. La capitale Port Moresby conta 299.000 abitanti nel 2007.
• Il territorio è montuoso con clima caldo umido e intense precipitazioni.
• Membro di: APEC, Commonwealth, ONU, PC e WTO, associato UE.
- National Statistical Office.
- Utenti internet: 18,6 ogni 1000 abitanti nel 2009.

Sommario: 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Popolazione. – 5. Giustizia. – 6. Difesa. –

1. Parametri principali. – È una monarchia costituzionale, facente capo al sovrano del Regno Unito. È primo ministro dal 5 agosto 2002 Michael Somare. Il sovrano del Regno Unito è rappresentato da un governatore generale, che nomina il Primo ministro; questi è reponsabile dinanzi al Parlamento, formato da 109 membri eletti a suffragio universale con mandato di 5 anni.

2. Note storiche. – Papua Nuova Guinea comprende la Papuasia (già colonia britannica, ceduta nel 1906 all’Autralia) e la Nuova Guinea (colonia tedesca, affidata come mandato all’Australia nel 1920). Dopo la Seconda guerra mondiale i due territori furono affidati in amministrazione fiduciaria all’Australia, che nel 1973 concesse l’autogoverno e quindi l’indipendenza il 16 settembre 1975. Successivamente si sviluppò un movimento secessionista sull’isola di Bougainville (1989-98) che ha assicurato all’isola un’ampia autonomia.

3. Economia. – Gran parte della popolazione attiva è occupata nel settore primario. Colture di sussistenza sono quelle della manioca, taro, patate dolci, mais, riso. Produzioni per l’esportazione sono cacao e caffè, palma da cocco e da olio, canna da zucchero, tè e caucciù. Sono presenti allevamenti di suini ed è in sviluppo la pesca. Le produzioni minerarie sono controllate da imprese straniere, soprattutto australiane e rappresentano la principale fonte di entrate pe ril paese. Sono rilevanti le riserve di rame, oro, argento, petrolio. È in progetto con capitali straniere lo sfruttamento delle notevoli risorse di gas naturale. Scarse le industrie: dello zucchero, meccaniche e del legno.

4. Popolazione. – Gli abitanti degli atolli minori (come quello di Carteret) sono minacciati dall’innalzamento del livello delle acque dell’oceano. Gruppi etnici sono i Papua per l’84%, i melanesiani per il 15%, altri per l’1%. La lingua ufficiale è l’inglese, lo hiri motu e pidgin-english. Si parlano gli idiomi locali. La religione è costituita per il 60% da protestanti, per il 28,2% da cattolici, per il 3,9% da anglicani, con ancora altre religioni per il 7,9%.

5. Giustizia. – La pena di morte in vigore non è applicata da molto tempo.

6. Difesa. – Integrata nel Regno Unito.

Torna al Sommario.

Nessun commento: