marzo 13, 2010

Gli Stati del mondo: 10. Australia.

9: Armenia ↔ 11: Austria
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z

L’Australia è uno stato federale con una superficie di 7.691.951 kmq ed una popolazione di 21 milioni di abitanti su un territorio immenso con una densità di soli 3 abitanti per kmq. Forse questi dati geopolitici aiutano a capire aiutano a capire le alleanze, anzi le posizioni di stato-cliente rispetto alle maggiori potenze. La capitale è Canberra con una popolazione di 400.000 abitanti. Dire Australia significa evocare il genocidio della popolazione aborigena. Formalmente il capo dello stato è il sovrano della Gran Bretagna. Nel 2001-2007 l’Australia ha partecipato ha partecipato alle operazioni militari in Iraq a fianco degli USA. Ciò ne fa chiaramente uno stato cliente, essendo così lontano l’Iraq e fuori da qualsiasi apprezzabile e diretta relazione geopolitica. Va anch studiato il ruolo delle lobbies pro-Israele dentro la popolazione di appena 20 milioni di abitanti.

Vers. 1.0/13.3.10
Sommario: 1. Parametri principali. –

1. Parametri principali. – Stato federale all’interno del Commomwealth, cosa che da un punto di vista formale comporta la titolarità sovrana della regina del Regno Unito. Ha una suerficie di 7.691.961 kmq. con una popolazione di 19.855.288 abitanti censiti nel 2006 e di 21.371.500 abitanti stimati nel 2008 con una densità di 3 abitanti per kmq. È dunque uno stato federale indipendente fin dal 1901nell’ambito del Commomwealth britannico. L”Australia comprende sei stati, ciascuno con parlamento elettivo e un suo governatore e tre Territori (del Nord, della Capitale e Jervis Bay). Non fanno parte della Federazione australiana, ,ma sono amministrati da essa (o dai sinoli stati federati), alcuni Territori esterni.Il sistema giudiziario si basa sulla common law britannica. Gli aborigeni restano in una posizione di emarginazione e la loro speranza di vita è di 15/20 anni di meno rispetto alla popolazione di origine europea. L’agricoltura è molto produttiva e diversificata, ma è fortemente diendente dalle condizioni climatiche e, in particolare, dai ricorrenti periodi di siccità. L”allevamento è una risorsa fondamentale per l’economia australiana. L’Australia è il primo paese al mondo nella produzione della lana. Il sottosuolo è ricchissimo di minerali. L’estrazione del petrolio non è sufficiente a soddisfare il fabbisogno nazionale. Le riserve di uranio sono pari al 40 % del totale mondiale. Questo dato charisce da solo la particolare relazione e stretta dipendenza da USA e Gran Bretagna. L’Åustralia è uno dei principali esportatori di risorse minerarie e agricole.

Torna al Sommario.

2. La posizione all’ONU sul rapporto Goldstone. – È espresso voto contrario sulla mozione per trasmettere il rapporto al consiglio di sicurezza. Ecco come un propagandista sionista commenta la notizia in relazione ad un gruppo di paesi abitualmente schiacciati nella copertura ad oltranza della politica israeliana: «Il gruppo B riunisce i 18 stati contrari: Israele, naturalmente; gli Stati uniti, per fortuna, l'Italia (grazie ministro Frattini, pensate se ci fosse stato D'Alema), la Germania, il Canada, l'Australia, l'Ungheria, la Polonia, l'Olanda, I Cechi e gli Slovacchi: un gruppo molto piccolo, in realtà: meno del dieci per cento della popolazione mondiale. Quelli che in questo momento si sentono responsabili per l'esistenza dello Stato di Israele e ancora capiscono che la guerra al terrorismo è in corso». Naturalmente, dal nostro punto di vista, si tratta di valutare non la giustezza della posizione australiana, ma le forze e gli interessi che hanno condotta ad essa.

Nessun commento: