marzo 21, 2010

Stati del mondo: 18. Belize.

17: Belgio ↔ 19: Benin
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z

È una monarchia costituzionale. Ha una superficie di 22.965 kmq ed una popolazione di 248.916 abitanti censiti nel 2000 e di 322.100 stimati nel 2008. La densità è di 14 abitanti per kmq. La capitale Belmopan da 18.100 calcolati per il 2008. Il Capo dello Stato è il Sovrano del Regno Unito. È membro del Commonwealt e dell’ONU. Si trova nell’America centrale. Già Honduras britannico, il Belize è diventato indipendente il 21 novembre 1981 nell’ambito del Commonwealth. Solo nel 1991 il Guatemala ne ha riconosciuto l’indipendenza, senza però rinunciare alle rivendicazioni su un’area di 12.000 kmq.

Vers. 1.0/21.3.10
Precedente/Successivo

1. Parametri principali. – Il ritmo di crescita della popolazione è piuttosto elevato. Sempre molto intensa è l’emigrazione verso gli USA. Il turismo è il principale settore economico. Le piantagioni, gestite da società straniere, forniscono la quota maggiore di esportazioni. Prevale la canna da zucchero, di rilievo le coltivazioni di banane e agrumi. Il sottosuolo possiede giacimenti petroliferi solo in parte sfruttati. Importanti le attività finanziare offshore.

Torna al Sommario.

2. La “guerra delle banane”. – «La Commissione europea ha adottato oggi un pacchetto di aiuti finanziari del valore di 190 milioni di euro a sostegno degli esportatori di banane di alcuni Stati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico (Acp). La misura dell'esecutivo comunitario fa parte di un accordo concluso tra l'Unione europea, gli Stati Uniti e i paesi dell'America latina il 15 dicembre scorso, con il quale si metteva fine alla “guerra delle banane”, una delle più lunghe dispute commerciali della storia. In base all'accordo, Bruxelles ha accettato di ridurre le tariffe sulle importazioni di banane latino-americane, che sino ad oggi erano rimaste più elevate di quelle riservate ai paesi africani e caraibici, grazie a un regime voluto principalmente dai francesi, ma anche da inglesi e olandesi, per proteggere le proprie ex-colonie. I dazi in un primo tempo scenderanno da 176 euro a tonnellata a 148 euro, mentre ulteriori tagli dovranno portarli a 114 euro entro il 2017. I contributi economici adottati oggi intendono aiutare da quest'anno al 2013 gli esportatori di banane dei paesi Acp ad adeguarsi al nuovo contesto commerciale. In particolare, l'esecutivo comunitario mira a “favorire investimenti volti a migliorare la competitività, a promuovere politiche di diversificazione economica e a far fronte alle più vaste ripercussioni sociali, economiche e ambientali” dell'accordo. La misura riguarda Belize, Camerun, Costa d'Avorio, Dominica, Repubblica Dominicana, Ghana, Giamaica, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine e Suriname» (Fonte).

Nessun commento: