aprile 02, 2010

Stati del mondo: 182. Turkmenistan

16: Barbados ↔ 18: Belize
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z


• Confini: a N con il Kazakistan e l’Uzbekistan, a SE con l’Afghanistan, a S con l’Iran e si affaccia a W al Mar Caspio.
• Il territorio ha una superficie di 488.100 kmq e una popolazione di 4.483.251 abitanti censiti nel 1995 e di 5.900.000 stimati nel 2008 con una densità di 12 ab./kmq. La capitale Asgabat conta 744.000 abitanti nel 2007.
• Delimitato a S dai rilievi delKopet Dag, il territorio è in gran parte occupato dal deserto del Karakum, ed è lambito dai fiumi Amur’ja, Tedzen e Atrek. La costa caspica è piatta e dunosa. Il clima è di tipo continentale.
- Information site.

Vers. 1.0/2.4.10
Precedente/Successivo
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z
1. Parametri principali. – La Costituzione del 1992 ha istituito un sistema presidenziale a partito unico (il TDP), ma dal 2008 è stata modificata per consentire un’apertura al multipartitismo. Il Presidente della Repubblica, che è anche capo dell’esercito, è eletto a suffragio diretto per 5 anni, al pari dell’Assemblea nazionale (125 membri).

2. Note storiche. – «Già Repubblica federata dell’URSS, ha proclamato la sua indipendenza il 29 dicembre 1991. Il partito democratico (TDP), erede del partito comunista, ha mantenuto tutte le leve del potere politico ed economico. Saparmyrat Niyazov (autoproclamatosi “Turmenbashi”, “padre dei turkmeni”) ha guidato a lungo il paese instaurando un regime autoritario e populista conclusosi solo alla sua morte nel 2006. Negli anni 1996-2001 il governo ha cercato di stabilire buoni rapporti con gli USA e i paesi occidentali, ma si è successivamente riavvicinato alla Fed. Russa, con la quale ha concluso importanti accordi economici».

3. Economia. – L’agricoltura è praticata soprattutto nelle aree irrigate del sud. Le maggiori colture alimentari sono i cereali, le patate, i pomodori e la frutta; molto diffuso è il cotone, di cui il paese è uno dei maggiori produttori mondiali. Un fertilizzante usato per il cotone è l’urea. Importante è l’allevamento di cavalli purosangue e di pecore karakul. Di un certo rilievo è anche la bachicoltura. Il paese è ricchissimo di gas naturale. È attivo un gasdotto che arriva fino al Mediterraneo. Altre risorse sono lo zolfo, i sali di bromo, sodio e iodio, il salgemma. Lo sviluppo industriale è limitato, ma qui si legge di un tasso di crescita del 10%.

Torna al Sommario.

Nessun commento: