aprile 13, 2010

Stati del mondo: 102. Lituania

16: Barbados ↔ 18: Belize
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z

• Confini: con la Lettonia a N, con la Bielorussia a E e a SE, con la Polonia e la Russia a SW e si affaccia al Mar Baltico a NW.
• Il territorio ha una superficie di 65.300 kmq e una popolazione di 3.483.972 abitanti censiti nel 2001 e di 3.350.079 stimati nel 2009 con una densità di 51 ab./kmq. La capitale Vilnius conta 546.779 abitanti nel 2009.
• Il territorio è pianeggiante al centro, ondulato e collinare a SE e a W ed è attraversato dal fiume Nemunas e dai suoi affluenti. Numerosi sono i laghi. Gli inverni sono rigidi e nevosi, le estati fresche e piovose.
• Membro di: Consiglio d’Europa, EBRD, NATO, ONU, OSCE, UE, WTO.
- Lithuanian Department of Statistics.

Vers. 1.0/15.4.10
Precedente/Successivo
a b c d e f g h i k l m n o p q r s t u v y z
Sommario: 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia. – 6. Popolazione. –

1. Parametri principali. – In base alla Costituzione del 1992, il Presidente della Repubblica è eletto a suffragio diretto con mandato di 5 anni. Il Parlamento è formato da 141 membri eletti per 4 anni.

2. Note storiche. – Indipendente dal 1918, annessa all’URSS nel 1940, la Lituania ha riconquistato l’indipendenza il 9 febbraio 1991. Il 1° maggio 2004 il paese è entrato a far parte dell’Unione Europea.

3. Economia. – La crisi finanziaria mondiale ha portato a una notevole contrazione dell’economia del paese, sostenuta negli ultimi anni dagli investimenti esteri e dalle esportazioni verso gli altri stati membri della UE e verso la Russia, principale partner economico. La bilancia commerciale è comunque passiva. Le principali colture sono i cereali, la barbabietola da zucchero, il lino e gli ortaggi. Il ricco patrimonio forestale è sfruttato intensamente. Le risorse minerarie comprendono torba e petrolio.

4. Difesa. – Fa parte della NATO.

5. Giustizia. – È il sistema europeo continentale.

6. Popolazione. – I gruppi etnici sono costituiti per il 84,6% da lituani, per il 6,3% da polacchi, per il 5,15 da russi, per l’1,1% da bielorussi, per lo 0,6% da ucraini. Si parla il lituano, il polacco, il russo. La popolazione è composta per il 79% da cattolici, gli ortodossi sono il 4,1%. La crescita demografica annua è stata negativa del -0,5% per il periodo 2002.2007 con un decremento naturale del 0,5 per mille nel 2007.

Torna al Sommario.

Nessun commento: