aprile 08, 2010

Stati del mondo: 192. Viet Nam

16: Barbados ↔ 18: Belize
a b c d e f g h i k l m n o p r s t u v y z

• Confini: a N con la Cina e a W con la Cambogia e il Laos; si affaccia a E e a S al Mar Cinese Meridionale.
• Il territorio ha una superficie di 331.212 kmq e una popolazione di 76.324.384 abitanti censiti nel 1999 e di 86.211.000 stimati nel 2008 con una densità di 260 ab./kmq. La capitale Hanoi = Hà Nôi conta 2.672.122 abitanti nel 1999 e 4.377.000 ab. con l’agglomerato urbano nel 2007.
• Nel territorio sono riconoscibili tre regioni: il Tonchino, a N, con i monti dello Yunnan cinese e il bacino del Fiume Rosso; al centro l’Annam, stretta fascia costiera pianeggiante, addossata alla Cordigliera Annamita; a S la pianura della Cocincina, occupata dal delta del Mekong.
- General Statistics Office.

Vers. 1.0/1.4.10
Precedente/Successivo
a b c d e f g h i k l m n o p q r s t u v y z
Sommario: 1. Parametri principali. – 2. Note storiche. – 3. Economia. – 4. Difesa. – 5. Giustizia.

1. Parametri principali. – Il 2 luglio 1976 il paese è stato riunificato nella Repubblica socialista del Viet Nam. Dalla metà degli anni Novanta i rapporti commerciali e diplomatici con gli USA si sono normalizzati. La Costituzione del 15 aprile 1992, pur rinunciando al marxismo-leninismo e riconoscendo il principio della proprietà privata, ribadisce il ruolo guida del Partito comunista. L’Assemblea nazionale è composta da 498 deputati eletti, per il 92% sulle liste del Partito comunista e delle organizzazioni di massa, e per il restante 8% tra candidati indipendenti. L’Assembla nazionale nomina il Governo e il Presidente della Repubblica.

2. Note storiche. – Già colonia francese dal 1859, il Viet Nam è stato occupato durante la Seconda guerra mondiale dai giapponesi. Dopo la guerra si è sviluppato un movimenti anticoloniale che dopo aver proclamato il 2 novembre 1945 la Repubblica democratica del Vien Nam è riuscito a sconfiggere le truppe francesi (1954) e a conquistare l’indipendenza. Il paese è stato diviso in base agli accordi di pace di Ginevra del 20 luglio 1954 in due parti lungo la linea del 17° parallelo : a N la Repubblica democratica del Viet Nam (marxista e sostenuta dall’URSS), con capitale Hanoi, a S la Repubblica del Viet Nam del Sud (filo-occidentale e sostenuta dagli USA), con capitale Saigon. All’inizio degli anni 1960 è scoppiata la guerriglia tra i comunisti sudvietnamiti (Vietcong), appoggiati da nordvietnamiti, Cina e URSS, e le forze governative di Saigon, spstenute dagli USA. Dopo una lunga e sanguinosa guerra, nel 1975 le truppe statunitensi sono state costrette al ritiro e i guerriglieri hanno liberato Saigon. Dopo la riunificazione del paese si è verificato un massiccio esodo di profughi sudvietnamiti (1.300.000 persone fino al 1994); in seguito molti di questi sono rimpatriati, ma altri hanno trovato accoglienza permanente in USA (1 milione), Canada, Francia.

3. Economia. – La crescita economica ha rallentato a causa della crisi economica mondiale, dimezzandosi rispetto al biennio precedente. Il paese è impegnato nella modernizzazione delle sue strutture e si propone di diventare un fornitore del mercato cinese. Il prodotto principale è il riso, base dell’alimentazione. Sempre più diffuso è il caffè. Nel nord del paese si coltivano mais, manioca, legumi, canna da zucchero, patate dolci. Nell’Annam sono diffusi ol tè, il caucciù, la frutta (ananas e agrumi). Le foreste offrono legnami pregiati. Importanza secondaria ha l’allevamente, mentre è importante la pesca: il paese è uno dei maggiori esportatori mondiali di gamberetti. Le principali risorse minerarie sono costituite dal carbone e dal petrolio. Si estraggono oro e fosfati. Accanto alle industrie tradizionali della seta e della porcellana hanno assunto importanza l’industria siderurgica, metallurgica, meccanica ed elettronica, cantieristica, chimica, tessile, calzaturiera, dei materiali da costruzione, agroalimentare, della gomma. I maggiori partner commerciali sono il Giappone, la Cina, la Corea del sud, gli USA. Il settore turistica ha registrato una forte crescita.

4. Difesa. – Anche se in riduzione per ragioni di bilancio, le forze armate vietnamite sono tra le più numerose e meglio armate della regione. Le spese militari assorbono il 6% del PIL nel 2005, con 455.000 unità nel 2007, distribuite per il 90% nell’esercito, il 3% nella marina e il 7% nell’aviazione.

5. Giustizia. – L’ordinamento giudiziario si basa sul sistema francese e sulla dottrina giuridica marxista. La pena di morte è in vigore.

Torna al Sommario.


Nessun commento: